Cervia: L’arte e la poesia

Published by admin on

ASCOLTA

Collocata  nel luogo simbolo della città: la piazza antistante gli antichi Magazzini del Sale, con la Torre di San Michele . L’opera in mosaico è stata realizzata dall’artista ravennate Marco Bravura e la figlia Dusciana, artista del mosaico, a evocare la cultura bizantina della Ravenna Imperiale. A reggere il grande tappeto (3×5 m) dalle migliaia di tessere musive, tutte tagliate a mano, pare sia una nuvola di vapore, che lo fa apparire magicamente sospeso a mezz’aria, conferendo magia evocativa all’opera. Sopra, due cumuli di sale simboleggiano l’identità e la storia della città del sale: un patrimonio naturale e di tradizioni che non vuole essere disperso e il volo del tappeto che simboleggia la volontà della città verso la crescita e l’evoluzione di nuove rotte.

si è pensato ad una fontana, che abbiamo chiamato Il Tappeto sospeso, formata da una larga pozza irregolare, colma di una quarantina di centimetri d’acqua, sulla quale c’è un tappeto di mosaico sospeso su diversi getti d’acqua, a formare qualcosa di simile alle nuvole. Il tappeto trasporta alcuni cumuli di sale e un ciuffo di canne: stanno a significare che il mondo della civiltà salinara coi suoi odori e la sua poesia, i vecchi ricordi delle spiagge di una volta con le dune e gli uccelli sui canneti, stanno volando via da noi fissandosi però, con malinconia, nella vostra memoria

Tonino Guerra, Poeta

BACK TO THE MAP

This content is also available in: English (Inglese)

Categories: Cervia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.