PORTE E MURA

PORTE E MURA Augusta Bagiennorum era sprovvista di mura, ma era circondata su tre lati da una cinta fortificata costituita da un fossato (vallum) e da una palizzata di legno alta qualche metro, con terrapieno addossato sul lato interno (agger). Il terrapieno permetteva ai soldati di tenere sotto controllo tutto Read more…

Foro Est

Il foro con la basilica civile – lato EST Il forum è la grande piazza centrale della città, misurava 150x36metri circa ed era diviso in due dal cardo maximo che l’attraversava trasversalmente. Nella piazza si riunivano i cittadini per incontrarsi, discutere e commerciare o per conoscere le decisioni prese dagli Read more…

Foro Ovest

Forum con Capitolium — lato OVEST Il forum è la grande piazza centrale della città, che misurava circa 150x36metri ed era divisa in due dal decumanus maximus che l’attraversava trasversalmente. Nella piazza si riunivano i cittadini per incontrarsi, discutere e commerciare o per conoscere le decisioni prese dagli amministratori della Read more…

ANFITEATRO

L’ANFITEATRO L’anfiteatro romano era un grande edificio ellittico, molto simile ai moderni stadi sportivi, in cui tutti i cittadini si riunivano per assistere agli spettacoli. Quello di Augusta Bagiennorum misurava 105,60 x77 metri circa ed è ipotizzabile un’altezza superiore ai 15 metri. Esso fu completato intorno al I-II sec. d.C. Read more…

ACQUEDOTTO

L’ACQUEDOTTO L’acquedotto assicurava alla città l’approvigionamento d’acqua necessario per bene e cucinare, lavarsi e fare la sauna nelle terme, ma anche per le fontane pubbliche e per le naumachie, ovvero le battaglie navali che si tenevano nell’anfiteatro, allagato per l’occasione. L’acqua veniva prelevata da una sorgente a qualche decina di Read more…

BIANCHI CUMULI DI SALE

Dita protese al cielo ,…..nel palmo custoditi segreti ,… nostalgie di un tempo passato. Salta in mente questo, quando lasciando Cervia, destinazione Forlì, accarezzando con lo sguardo i bianchi profili  degli alti cumuli di sale raccolto, riflessi sulle acque placide delle saline. Ad un tratto lo sguardo cade inevitabilmente  su Read more…

Le “Officine del Sale”

LE OFFICINE DEL SALE Entriamo nell’edificio nel quale, a partire dal 1698, si realizzavano i sacchi di juta per il confezionamento del sale, e ci troviamo immersi in un pezzo di storia autentica della città di Cervia. Grazie ad un restauro conservativo sapientemente eseguito, che mette in risalto l’essenzialità dell’architettura, Read more…

Cervia: L’arte e la poesia

Collocata  nel luogo simbolo della città: la piazza antistante gli antichi Magazzini del Sale, con la Torre di San Michele . L’opera in mosaico è stata realizzata dall’artista ravennate Marco Bravura e la figlia Dusciana, artista del mosaico, a evocare la cultura bizantina della Ravenna Imperiale. A reggere il grande Read more…

Il Magazzino Darsena

La consuetudine del territorio con la produzione e il commercio del sale, ha origini che risalgono al periodo etrusco, ma le saline di Cervia saranno fonte di ricchezza e potere per molti secoli a venire. Il sale, raccolto dalla primavera fino a metà settembre, veniva caricato su caratteristiche imbarcazioni a Read more…